Manna e mastica, dolce detox post vacanze dagli alberi mediterranei

Manna e mastica, dolce detox post vacanze dagli alberi mediterranei

17 Settembre 2020 Off Di R. Cavaglieri
Insegnano le antiche medicine come l’ayurveda che, prima di pensare a rafforzare le difese immunitarie, bisogna liberare l’organismo dalle tossine che ne intralciano il funzionamento. Niente di meglio allora di due prodotti unici e supernaturali come manna e mastica, per un dolce detox post vacanze dagli alberi mediterranei. Che aiuta anche a dimagrire.

Manna regalo del frassino

Manna e mastica dolce detox post vacanze

La manna non è solo quel cibo mitico piovuto dal cielo per nutrire gli Ebrei in fuga verso Israele, poi diventato sinonimo di buona fortuna. E’ però un alimento-medicina antico e quasi altrettanto prezioso. Si tratta di una linfa zuccherina che viene raccolta a fine estate da incisioni sugli alberi di frassino (Fraxinus ornus) che crescono in una zona particolare della Sicilia, sui Monti delle Madonie, oggi presidio Slow Food .

Antinfiammatoria, cicatrizzante, disintossicante, la manna è una specie di balsamo naturale con tante proprietà per il benessere. Manna e Mastica sono perfette per un dolce detox post vacanze dagli alberi mediterranei.

Toccasana per l’intestino

<Come molti prodotti naturali la manna è una sostanza semplice e complessa al tempo stesso che oggi viene indagata anche scientificamente> spiega Sara Cordara, biologa nutrizionista a Milano e altre città. <Un recente studio dell’Università di Palermo, per esempio, ne ha dimostrato la ricchezza in antiossidanti, sostanze utili a mantenere il benessere e le funzioni cellulari>. Ma la manna è nota soprattutto per la sua attività disintossicante e depurativa nei confronti dell’intestino.

Manna e mastica dolce detox post vacanze

<La manna è perfetta per il detox, e aiuta anche a dimagrire> spiega la nutrizionista. <Contiene mannite, o d-mannitolo, uno zucchero che agisce come un lassativo osmotico, rendendo le feci morbide e facili da evacuare. Si è poi visto che altri componenti, mannotriosio e mannotetrosio, si comportano come prebiotici, favoriscono cioè il benessere della flora intestinale. Ancora, è ricca di sali minerali come calcio, magnesio e potassio che compensano la perdita di minerali con le feci, e mucillagini che facilitano le evacuazioni>.

Ma non è tutto. Recenti studi hanno dimostrato che la manna decongestiona il fegato: stimola la produzione e eliminazione della bile, accelerando la disintossicazione. Infine, la manna è un lassativo così efficace ma delicato che, secondo ricerche promettenti, potrebbe sostituire i comuni farmaci usati per la preparazione alla colonscopia.

Contro la stitichezza

Manna e mastica dolce detox post vacanze

Il periodo del cambio di stagione è ideale per disintossicarsi: così l’organismo, libero dalle tossine, è più forte di fronte alle sfide dell’inverno. <Consiglio di prendere 10-15 grammi di manna pura al naturale dopo i pasti principali, tal quale o disciolta in un liquido caldo o freddo, per almeno un mese> dice Sara Cordara. < Chi vuole perdere qualche chilo potrà anche utilizzarla nelle ricette al posto dello zucchero: dolcifica senza far innalzare la glicemia>.

La manna combatte la stitichezza anche ostinata, senza effetti negativi come coliche e nausea. In questi casi occorre aumentare la dose a 20-30 grammi, prendendo la manna preferibilmente la sera. L’effetto non è immediato (ci vogliono 8-10 ore) ma è sicuro. Unica controindicazione, l’occlusione intestinale in atto.

Per piccoli e grandi

La manna è un lassativo efficace e delicato, particolarmente indicato nelle situazioni di fragilità come negli anziani, nelle donne incinte e in allattamento. Nei bambini è un rimedio tradizionale della stitichezza ma va usato sopra i tre anni alle dosi suggerite dal pediatra. E non è finita. La manna, usata per via esterna, è un ottimo idratante, purificante ed emolliente per la pelle, toglie le infiammazioni e rigenera la pelle. Importante utilizzare la manna pura da frassino in panetti o in cannoli che si trova nelle farmacie e erboristerie, con maggiori garanzie di qualità.

Dal lentisco la mastica, o mastice di Chios per un dolce detox post vacanze dagli alberi mediterranei

Manna e mastica dolce detox post vacanze

La mastica o mastice di Chios è una resina ricavata da una specie di lentisco (Pistachia lentiscus) albero mediterraneo coltivato a Chios, l’isola greca di fronte alla Turchia. E’ un prodotto registrato DOP dall’Unione europea e utilizzato per preparare dolci e liquori, ma anche dentifrici e cosmetici. Già Ippocrate, il padre della medicina, ne lodava le proprietà, e oggi gli studi confermano i benefici per la salute degli estratti di mastica.

Riequilibra la digestione

Manna e mastica dolce detox post vacanze dagli alberi mediterranei. Se la manna agisce soprattutto sull’intestino, la mastica migliora le funzioni della parte alta dell’apparato digerente. Le sue proprietà antibatteriche e antivirali, dovute ai derivati triterpenici che la resina contiene, ne fanno un buon alleato contro le infiammazioni dello stomaco: secondo alcuni studi contrasta l’Helicobacter pylori e i ceppi di germi resistenti migliorando la sintomatologia in pazienti che soffrono di ulcere e infiammazioni gastriche. E’ dimostrato che il mastice di Chios aiuta anche a disinfettare la gola e il cavo orale.

Come si usa

Manna e mastica dolce detox post vacanze

Il mastice di Chios si presenta sotto forma di cristalli traslucidi che, masticati, si ammorbidiscono diventando una gomma bianca dal sapore rinfrescante. Se andate in Grecia potete naturalmente procurarvelo sul posto (ci sono shop in diverse città e aereoporti) oppure ordinarlo sul sito: www.mastihashop.com

In Italia si trova l’Estratto Idroenzimatico di Mastice di Chios in gocce, particolarmente efficace e biodisponibile grazie all’estrazione idroenzimatica dei principi attivi con un metodo innovativo che evita anche l’utilizzo di alcol e zuccheri. Se ne prendono 20 gocce tre volte al giorno in poca acqua per regolarizzare la digestione.

©Riproduzione riservata